24 aprile: quinta Domenica di Pasqua

il “comandamento nuovo” in famiglia

 “Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri” (Gv 13,34)

In molti casi, amare nel nome di Cristo significa riscoprire la propria famiglia, e risorgere con Lui potrà implicare la risurrezione di rapporti perduti: un padre che ritrova la relazione con il figlio, dopo un’esperienza di chiusura e conflitto, una figlia che ricomincia a parlare con la madre, un matrimonio che ritrova slancio dopo anni di logoramento, rapporti tra fratelli o sorelle che ritrovano linfa vitale, ma anche altre relazioni di parentela interrotta che si riallacciano.

Non ci sono particolari costrizioni sociali che impongano una simile riscoperta dei legami (semmai è il contrario): proprio per questo si può trattare di un’esperienza di libertà. Ci potrà essere anche l’esperienza di rapporti che sembrano irrimediabilmente deteriorati; per molte coppie l’esperienza di un fallimento senza possibilità di ricuciture; ma anche nei casi più difficili il comandamento di Gesù porta a scoprire vie nuove, almeno per non lasciarsi divorare dal rancore, per non cadere nell’odio.

Certamente, Gesù è anche colui che può chiamare alcuni ad allontanarsi dalla famiglia: «Se uno viene a me e non mi ama più di suo padre, sua madre …. non può essere mio discepolo» (Lc 14,26). Ma chi è diventato discepolo di Gesù, lasciando tutto dietro di sé, è invitato a riscoprire tutta la ricchezza della carità: compresa quella verso la propria famiglia.

Bollettino parrocchiale


A.C.R. Azione Cattolica Ragazzi

TUTTI I SABATI
POMERIGGIO

ore 14.30 - 16.30

presso il Patronato
Canossiani
al Sacro Cuore

in via Belluno

 Per informazioni:        

-  Alba 339 159 1654     

-   Maria 338 248 9319

Museo Diocesano

Museo Diocesano

Via Paradiso, 19 - FELTRE (BL)

Aperto il Venerdì, Sabato, Domenica,

dalle ore 9.30 alle 13.00

e dalle ore 14.30 alle 19.00

www.museodiocesanobellunofeltre.it