Tra Feltro e Feltre... 700 anni dalla morte di Dante

Cantiere catechismo

Contatori visite gratuiti

«Corpus Domini»: Dio cammina in mezzo a noi

Eucaristia: un legame d’amore tra Dio e noi

Siamo piccoli di fronte ad ogni relazione. Piccoli perché sappiamo che potremmo amare molto di più. Piccoli perché riconosciamo i nostri difetti. Piccoli perché inadeguati dentro la bellezza di ogni relazione.

Per questo diventano importanti i riti, in particolare la Messa. Lì passiamo 45 minuti a “riconoscerci fratelli”. La grandezza del rito sta proprio nel farci “esperimentare” questa verità: siamo fratelli,siamo sorelle. Così come siamo, nella nostra piccolezza, nonostante il male e l’ingiustizia, siamo fratelli. In ogni Messa “tocchiamo con mano” questa verità, per crederci nella vita quotidiana. In secondo luogo ogni Messa è un’anticipazione di Paradiso. 

Nella Messa imparo a dar fiducia al futuro e a camminare verso la vera Festa, che sgorga da relazioni compiute.

Pertanto a Messa mi alleno a vivere gli atteggiamenti fondamentali per costruire relazioni: accogliere (riti di accoglienza), perdonare ed essere perdonati, ascoltare, offrire, chiedere aiuto, condividere, donare, ringraziare, costruire pace.

A Messa imparo anche a pregare per gli altri: non si va a Messa solo per sé, ma portando in cuore gli altri.

Infine a Messa entro concretamente nell’abbraccio di Dio. Mi sento “fisicamente” amato. Rigenerato da questo abbraccio, rigenerato da questa “grazia” posso amare. 

Dalla lettera pastorale di mons. Derio Olivero “Vuoi un caffè?”

S. Messa in diretta streaming


Informazioni parrocchiali



Archivio storico - ricerche anagrafiche

Seguici su Facebook

Casera Faibon

Abbonamento a L'Amico del Popolo

Chi desidera rinnovare o fare un nuovo abbonamento a "L'Amico del Popolo" può rivolgersi anche presso le Canoniche del Duomo e del Sacro Cuore.
www.amicodelpopolo.it