31 luglio: 18^ Domenica del Tempo Ordinario

 Ciò che è utile è arricchire davanti a Dio

 «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perché, anche se uno è nell’abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede» (cfr. Lc 12,13-21)

Oggi Gesù tocca il tema della ricchezza. Non la condanna, ma dice che è pericolosa, che la vita dell'uomo non dipende dalle sue ricchezze. È  pericolosa per via delle preoccupazioni che genera, dell'orgoglio che provoca e della insensibilità che può far nascere nei confronti di tutti coloro che temiamo possano intaccarcela, cioè i poveri.

Nella parabola, Gesù non rimprovera a quest'uomo il fatto di avere un buon raccolto o di ingrandire i suoi magazzini; anzi, queste sono cose buone, degne di un buon amministratore. Ciò che gli viene rimproverato è il fatto che non ha nient'altro in testa se non il grano e le pietre. È un uomo morto.

Cosa gli manca? La dimensione del donare o del donarsi, la capacità di amare e servire la vita. Ci sono tante cose interessanti da fare e che danno senso e sapore alla vita, ma tutte hanno come punto in comune il fatto che ci rendono utili per gli altri e quindi amabili. La ricchezza ci rende solo invidiabili e quindi non amati e soli.

Per riassumere, il trinomio vincente è: AVERE, ESSERE E DONARE.

L'essere si realizza pienamente quando con ciò che possiede serve gli altri, quando donandosi scopre la sua vocazione e missione.  (Padre  Paul Devreux)

Bollettino parrocchiale


A.C.R. Azione Cattolica Ragazzi

TUTTI I SABATI
POMERIGGIO

ore 14.30 - 16.30

presso il Patronato
Canossiani
al Sacro Cuore

in via Belluno

 Per informazioni:        

-  Alba 339 159 1654     

-   Maria 338 248 9319

Museo Diocesano

Museo Diocesano

Via Paradiso, 19 - FELTRE (BL)

Aperto il Venerdì, Sabato, Domenica,

dalle ore 9.30 alle 13.00

e dalle ore 14.30 alle 19.00

www.museodiocesanobellunofeltre.it